Gocce di meraviglia

Attraverso il parco per tornare a casa: ho ripreso le mie camminate in città e ritrovo il piacere del corpo in movimento, nell’aria finalmente fresca.
Senza musica ad accompagnarmi, oggi ho voglia di ascoltare i rumori che mi vengono incontro: quello dei passi, delle ruote delle biciclette; il traffico in lontananza, che qui arriva attutito; le voci delle persone che mi passano accanto… Guardo e ascolto, e ad ogni passo lascio entrare ciò che c’è. Vite che si sfiorano senza conoscersi, persone che si parlano, raccontano, discutono… Volti che esprimono emozioni… Cielo azzurro di settembre, luce radente del sole che cala, cani che corrono, alberi con i primi segni dei colori d’autunno.
Cammino veloce, aperta alle sensazioni mentre i pensieri vagano senza un corso preciso.
Frammenti di giornata riaffiorano. Com’è strana la vita… A volte così ingiusta e insensata, così carica di dure fatiche, di dolori, e insieme così ricca di bellezza, di quotidiano caldo, di gioia, di meraviglia.
Cammino e faccio entrare gocce di bellezza e di meraviglia, e ogni goccia allontana il non senso, nutre la capacità di amare.
Tutto sta. La luce non elimina l’ombra. Solo, dà la forza per sopportarla.

12 pensieri su “Gocce di meraviglia

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...