Storie

Sono carica di storie. Non finisco mai di stupirmi della complessità dei percorsi umani. Di quanto siano comuni e uniche le strade che percorriamo. Comuni perché attraversiamo tutti territori d’amore, di lavoro, di relazioni, di salute e malattie, di morti. E uniche perché la forma che prende ogni strada e il modo di percorrerla è straordinariamente diversa per ciascuno.
Ascolto patologie normali e normalità patologiche. Sintomi che portano a nuovi e più sani equilibri e salute che sfocia in malessere. Eventi felici che non portano felicità, eventi dolorosi che portano senso e saggezza. Dolori che si impiantano, serenità che restano lontane all’orizzonte.
Vite.
Così raccolgo testimonianze, ascolto resoconti di battaglie, di vittorie, di rese. Condivido e scambio riflessioni, sguardi, frammenti di conoscenza.
Ne esco a volte appesantita, sempre arricchita.
Stasera cammino felice sotto un cielo carico di nuvole rosa e inframmezzate da qualche nube scura. L’aria è tersa. Mi accompagnano le storie.

22 pensieri su “Storie

  1. Drimer

    L”impegno è lodevole, ascoltare e in parte condividere storie altrui accresce la propria esprienza di vita e il modo di affrontarla, capire meglio noi stessi vivendo gli altri; quello chehai scritto mi piace.
    Buon weekend e Buona Pasqua, ciao.
    Silvano

    Rispondi
    1. sguardiepercorsi Autore articolo

      L’intensità delle storie ospedaliere… A volte mi fanno sentire quasi che la vita vera sia lì. Poi non è così. Però è un’intensità che a volte porta un po’ via…

      Rispondi
  2. La il@

    “Condivido e scambio riflessioni, sguardi, frammenti di conoscenza.” Non ti limiti ad osservare, ad ascoltare, non sei solo spettatrice nè solo medico. Ti metti in gioco, e sei così tanto umana da ringraziarti.

    Rispondi
    1. sguardiepercorsi Autore articolo

      Non sono credente… La teoria dell’evoluzione risponde a questa domanda… Trovo lì la meraviglia e il senso dell’esserci, e dell’essere inserita in un flusso che va oltre me

      Rispondi
      1. Pannonica

        Mi piace la tua prospettiva… perché, da un’altra, l’essere inseriti in un flusso che va oltre se stessi potrebbe significare che la vita sia solo una comparsata, invece è lì che tu trovi il senso e la meraviglia della vita stessa.
        La prospettiva cambia le foto ma anche la vita.
        Buona giornata 🙂

        Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...